Gli ascensori sono sistemi di elevazione in grado di garantire la libertĂ  di movimento a chi ha problemi di disabilitĂ  motoria. Questi impianti sono pensati per accogliere in modo adeguato anche quelle persone che necessitano di maggior spazio e di funzioni specifiche.

Amca Elevatori offre una vasta gamma di ascensori per disabili, in grado di garantire accessibilità e mobilità all’interno di case private, condomini, edifici pubblici e strutture di vario genere. Tutti i sistemi di Amca Elevatori sono completamente personalizzabili per rispondere alle singole esigenze degli utenti finali.

 

Ascensori per disabili: tipologie

Proprio per la caratteristica importantissima dell’adattabilità degli ascensori per disabili, le specifiche tecniche di questi possono variare ampiamente. La prima differenziazione riguarda il funzionamento, che può essere oleodinamico o elettrico:

  • Oleodinamico: si muove con una spinta generata da un pistone che sollecita una pompa idraulica a olio.
  • Elettrico: si muove in fase ascendente con la generazione di pressione elettrica e utilizza la forza di gravitĂ  per la fase discendente.

Mettendo a confronto le due modalità di funzionamento, è giusto sottolineare come il sistema elettrico offra molti più vantaggi rispetto a quello oleodinamico. Questo in termini di: economicità dell’installazione e degli interventi di manutenzione o riparazione, semplicità d’installazione, consumi energetici ridotti, pur mantenendo prestazioni ottimali e confort.

 

Ascensori per disabili: le dimensioni

Le dimensioni degli ascensori per disabili sono un fattore fondamentale da tenere in considerazione prima di scegliere il modello e soprattutto il luogo in cui vogliamo installarlo. A riguardo ci sono regole ben precise a norma di legge che prevedono:

  • Nelle nuove costruzioni: cabine con una profonditĂ  minima di 140 cm e con 110 cm di larghezza, porte con un’apertura minima di 80 cm di luce e spazio antistante dell’uscita della cabina di 150 cm per 150 cm.
  • Nelle costruzioni esistenti: cabine con profonditĂ  massima di 120 cm, 80 cm di larghezza e una luce netta della porta di almeno 75 cm con spazio libero antistante di 140 per 140 cm. Per quanto riguarda il vano corsa le dimensioni minime sono pari a 0,80 x 1,20 m, la porta deve avere una luce netta pari a 75 cm e dev’essere posta nella zona del lato corto della cabina.

 

La normativa

Gli ascensori per disabili possono essere installati sia internamente che esternamente a un edificio. In entrambi i casi, gli impianti devono rispettare le varie normative previste dal Decreto del Presidente della Repubblica 503/1996. Questo che regola l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, servizi pubblici e spazi.

Questa legge obbliga di fatto gli edifici di uso pubblico a garantire la mobilitĂ  a tutti coloro che abbiano una limitata capacitĂ  motoria, attraverso impianti come gli ascensori per disabili. Inoltre, la legge 13 del 1989 definisce i contributi e i benefici economici che si possono ottenere nel momento in cui si installano degli ascensori per abbattere le barriere architettoniche.

I vantaggi fiscali, infatti, prevedono una detrazione Irpef che va dal 36% fino al 50% e l’IVA al 4% anziché al
22%. Prima di scegliere l’ascensore che fa al caso vostro è importante però fare diverse valutazioni in base alle esigenze dell’utente finale.

Per questo Amca Elevatori mette a disposizione i suoi tecnici specializzati per un sopralluogo e una valutazione gratuita con lo scopo di trovare la soluzione perfetta per le vostre necessitĂ .

Scopri di piĂą adesso.

Contattaci per maggiori informazioni sugli ascensori per disabili a Busto Arsizio e dintorni.